Schiene doloranti

Questi che vedete sono alcuni dei miei libri di scuola di quest’anno:

Numero di pagine complessivo: 3393 – 678 pagine in media.

Peso complessivo: 5 kg (secondo la mia bilancia scassa), in media 1 kg a testa.

La mia conclusione: e c’è ancora qualcuno che ha il coraggio di dire che gli eBook hanno solo difetti…

Un povero studente incapace di sopportare quel pesante fardello che è il suo zaino di scuola.

 

Oggi è il mio ultimo giorno di vacanza: domani ricomincerà tutto. Auguro a chi va ancora a scuola un felice (?) anno scolastico. Chi invece ha già finito, sappia che ha tutta la mia invidia… ^^

PS: prevedo che, con l’inizio della scuola, il numero di articoli diminuirà un po’. Ma non preoccupatevi: sarò sempre qui per voi! 🙂

Annunci

14 responses to “Schiene doloranti

  • Jayla

    Buon inizio scuola, Marta! ^_^
    Dai, intanto ha iniziato abbastanza tardi, qui da me la scuola è iniziata una settimana fa e in alcune zone addirittura due settimane fa!

    E non invidiarmi troppo che devo preparare un esame e sono nella disperazione più totale XD

    In bocca al lupo per tutto!

  • Lavoisier

    il nuovo “la scrittura e l’interpretazione”…..come fare costare un libro che è sempre lo stesso la stessa cifra………..che ladrate i libri di scuola…..io li ho venduti tutti 2 anni fa a “Peso” ho portato tutti i miei libri e mi hanno offerto un forfait di 70 euro (ovviamente ho accettato! molti erano tenuti malissimo dentro, altri erano edizioni vecchie che non avrei mai venduto!)
    la libreria sisarà presa una cosa come 15 volumi…..però chissà quanti ne ha vendut…..:)

    la vendita del vecchio librame è uno tra i passaggi più belli tra liceo e università…..

  • Vivere una favola

    Marta, è possibile che una persona intelligente come te a volte si perda in un bicchiere d’acqua, facendo dei pensieri così superficiali?
    Tu leggi molti libri, ma la maggior parte della gente legge un libro di narrativa all’anno o non lo legge proprio. I testi scolastici debbon però esser acquistati da tutti gli studenti (compresi quelli che non li aprono quasi mai). Non si chiamano libri, ma miniere, miniere d’argento, d’oro, e alcuni (come quelli di storia che possono essere impiegati in ogni tipo di scuola e anche in alcuni corsi di laurea) miniere di diamanti. Ovviamente se esistessero in formato eBook certi prezzi sarebbero improponibile. Se un domani un qualsiasi governo avesse in mente una simile soluzione, gli editori farebbero una colletta per elargigli una tangente talmente consistente da fargli passare tale velleità in un battibaleno.

    • topolinamarta

      Il vero problema è quello che diceva Lavoisier: i libri scolastici sono sì miniere d’argento, ma i mezzo all’argento c’è anche tanta roba inutile. Questi ancora non li ho guardati bene, ma prendo per esempio un mio libro delle medie: un vero e proprio mattone con intere pagine che contenevano frasi che sarebbero potute stare benissimo in una solo trafiletto di testo, e soprattutto disegni enormi che occupavano intere pagine. Rimpicciolendo il tutto, delle 700 pagine originarie ne sarebbero andate via almeno 150-200… e tu capisci che più un libro è grosso, più costa. Peccato che quello che io ho pagato come un libro con 700 pagine di contenuti, in realtà di contenuti effettivi ne possiede molti meno. E questo vale anche per le “nuove versioni”, che si pagano molto di più mentre in realtá hanno poco o niente di migliorato – anzi, a volte peggiorano addirittura. Per esempio, l’anno scorso nella mia classe tutti abbiamo comprato la nuova versione del libro di scienze… peccato che poi, in pratica, abbiamo studiato tutti sulla versione vecchia, che una compagna aveva ereditato da sua sorella, perché si era rivelata infinitamente migliore.
      Io non si se la soluzione a questo siano o meno gli eBook, anzi dalla tua risposta sembrerebbe di no. Ma questo non mi impedisce di arrabbiarmi con i sostenitori irriducibili dei libri, che negano i pregi degli ebook. È questo che volevo trasmettere con l’articolo. Essendo nel periodo scolastico, ho pensato di fare un esempio con i miei libri di scuola, ma avrei potuto farlo lo stesso con un qualsiasi altro libro ingigantito a dismisura e fatto pagare per quello che no è. Speravo che si fosse capito questo.

      • gambero83

        Concordo sui libri che a volte sono copie di se stessi, venduti come “semplici ristampe esteticamente pompate”, e ovviamente rincarati. Per gli ebook a scuola, non credo sia possibile: avere tutte le classi con pc o palmari per ogni alunno è una cosa inverosimile, poi se ci ricordiamo anche tutti i tagli alla scuola pubblica, campa cavallo…

  • Lavoisier

    L’industria editoriale italiana, le librerie specializzate e il sistema di distribuzione dei testi scolastici in Italia tracollerebbe se arrivassero gli ebook. o i “testi unici” (magari uguali in tutto il paese e prodotti dallo stato stesso che li distribuisce alle scuole che a loro volta “fanno cassa” vendendoli agli studenti); sono pensieri utopistici e irrealizzabili, e anche se si portasse tutto su ebook lasciando a pagamento io non credo che avrebbero vita facile (dopo 2 ore tutti i testi sarebbero su internet, come è gia per molti testi universitari), ma poisinceramente che pagerebbe anche 40 euro (diciamo il libro di religione X) X) X) che costa poco) per un libro non cartaceo??? Poi c’è gente che prende appunti sul libro (poesie oppure versioni di latino autori….) come si farebbe obbiettivamente a convivere con ciò?

    Io sono favorevole agli e-book, però la vedo molto difficile la loro applicabilità in un serio sistema scolastico (niente a che vedere ovviamente con lavagne luminose che ho potuto apprezzare l’ultimo anno dil iceo e che sono una goduria anche perchè si fa lezione come all’università, con le “diapositive di PWP”, bellissimo……..)

  • Vivere una favola

    Marta capisco che in certi casi gli e-Book possano essere utili, ma forse non hai capito quello che intendevo dire. Chiamandoli miniere d’argento, d’oro e di diamanti volevo semplicemente dirti che apportano immensi guadagni agli editori, i quali non solo non permetteranno mai di sostituirli con gli e-Book, ma nemmeno che si tenda a ridurne le pagine eliminando disegni e altri elementi poco utili, perché pure nel secondo caso il prezzo dovrebbe scendere.

  • Amy Heat

    Ricorderò per sempre quando alle elemetari misi tutti i miei libri i miei quaderni sulla bilancia, e scoprii che pesavano complessivamente 21 chilogrammi. Io all’epoca ne pesavo 25!
    Comunque, per quanto io sia pro-ebook io continuerò a ripeterlo: in fatto di costi non eguagliano i libri cartacei!
    Un tablet costa sul 400 euro, e ogni libro costerà COMUNQUE più di 20 euro.
    Esempio: ieri stavo cercando un libro appena uscito in America, non riesco ad aspettare che le case editrici alzino il… emm, si diano una mossa a tradurlo e lo vado a cercare per scaricarlo sul Kindle il suo prezzo: 25 dollari? Ma se lo compro cartaceo e me lo faccio spedire dall’America spendo 10 dollari in meno! E se non lo fanno le case editrici normali figurati quelle scolastiche!
    Morale della favola: diviamo i libri con il compagno di banco e scarichiamo libri da megaupload come fossero file mp3.

    Ma… Perchè noi a Milano iniziamo il 10 settembre e finiamo il 17 giugno!?

    (Ti aggiungo a Facebook, sono Emilia e nella foto del profilo ho il classico “sguardo al futuro”)

    • topolinamarta

      Ahahah ^^ Mi ricorda quando, una volta sono andata al supermercato per fare rifornimento di acqua: sono riuscita, non senza fatica, a far entrare nel carrello ben otto pacchi da sei bottiglie d’acqua da 1,5 litri. Totale, ben 72 kg… peccato che io pesassi circa 15 kg in meno! xD

      “Morale della favola: diviamo i libri con il compagno di banco e scarichiamo libri da megaupload come fossero file mp3.”
      Questo va sempre bene ^^

  • Lavoisier

    come si dice da noi a Torino “PAURA E PANICO!”

Stretta è la soglia, larga è la via: dite la vostra, che ho detto la mia!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: