Ricordi d’infanzia 2 – Il fascino dello Zecchino d’Oro

La 54esima edizione dello Zecchino d’Oro si è conclusa sabato.
Non so quanti di voi seguano questa trasmissione o quanti di voi siano appassionati come lo sono io; non so nemmeno se sia normale per una sedicenne sciogliersi come un gelato sotto il sole di luglio ogni volta che risente una canzone dello Zecchino (pensate che nel suo iPod c’è addirittura un album pieno di canzoni). So soltanto che non saprei come resistere senza: ogni anno, verso metà novembre, non c’è nessun altro impegno che possa occupare quei cinque pomeriggi – soprattutto il sabato, giorno della finale.
Credo che i miei genitori me lo abbiano fatto guardare fin da quando sono nata o poco più, tanto che ancora adesso i cd delle edizioni dalla 41 alla 53 (quello di quest’anno lo devo ancora comprare), oltre che una buona decina di dischi di vinile risalenti a quando i cd non esistevano ancora, occupano uno spazio bello grosso sullo scaffale di fianco allo stereo. Insomma, sono cresciuta a suon di canzoni dello Zecchino, ma tutto sommato è da pochi anni che ho compreso l’importanza di questa trasmissione, che spesso viene considerata solo uno stupido show per bambini. Non c’è nulla di più sbagliato, perché sebbene lo Zecchino sia fatto dai bambini e per i bambini, il messaggio che sta dietro non potrebbe essere più bello, e questo vale sia per i piccoli che per i grandi: lo Zecchino è un punto d’incontro per bambini di ogni età e di ogni nazione (non mi scorderò mai, per esempio, l’abbraccio tra Nimrod, israeliano, e Ahmed, tunisino: due piccoli appartenenti a due realtà che non potrebbero essere più diverse e provenienti da due paesi in guerra, che lo Zecchino è riuscito ad unire) e la cosa più bella è che tra essi non c’è nessun tipo di competitività. Per loro lo Zecchino è un gioco tra amici: anche se alla fine una canzone vince su tutte le altre, tutti i bambini sono vincitori, e credo che ricordarsi a distanza di anni un’esperienza simile non possa che essere bellissimo.

Purtroppo non ho mai avuto occasione di partecipare come cantante (anche perché ai tempi, sebbene frequentassi già un corso di canto corale, avevo una fifa maledetta di cantare da solista…), ma come giurata incredibilmente sì: non potrò mai dimenticarmi di quel giorno, di quando avevo appena dieci anni – ovvero per lo Zecchino d’Oro n° 48 -, in cui per la prima volta ho visto l’Antoniano dal vivo e ho avuto l’onore di partecipare alle votazioni… Insomma, come vedete, anche per me questi ricordi sono molto preziosi.

Per quanto riguarda, in particolare, questa edizione dello Zecchino d’Oro – dovete sapere, infatti, che da quando ho fatto parte della giuria mi diverto ad assegnare anch’io un voto virtuale alle canzoni in gara -, sono contenta che abbia vinto Un punto di vista strambo: mi piaceva molto il ritmo del mambo e soprattutto il testo simpaticissimo. Belle anche Il rap del peperoncino (di questa, in particolare, ho apprezzato un sacco l’interpretazione del giovanotto ^^) e Silenzio, mentre non mi sono piaciute per niente Mosca e Bye bye ciao ciao (quest’ultima mi è sembrata tremendamente banale…). Ma la mia preferita rimane sempre Prova a sorridere: il testo è stupendo e soprattutto significativo, specialmente quando dice

Prova a sorridere a chi non ti piace, a chi gira lo sguardo se tu passi di là.
Prova a sorridere forse la voce di un amico ti risponderà.
Prova e vedrai non si sa mai cosa può fare un semplice sorriso,
In volo andrà e cambierà l’intero mondo ma… prova a sorridere. 

 –

Concludo questo post breve e, come al solito, molto nostalgico scusandomi se vi ho annoiato con i miei ricordi e lasciandovi con quella che, secondo me, è una delle migliori canzoni mai sentite allo Zecchino d’Oro.

Advertisements

5 responses to “Ricordi d’infanzia 2 – Il fascino dello Zecchino d’Oro

  • -Holly-

    “Non so quanti di voi seguano questa trasmissione o quanti di voi siano appassionati come lo sono io; non so nemmeno se sia normale per una sedicenne sciogliersi come un gelato sotto il sole di luglio ogni volta che risente una canzone dello Zecchino (pensate che nel suo iPod c’è addirittura un album pieno di canzoni).”

    Io sono diciottenne, va bene lo stesso? 🙂
    Seguo lo Zecchino da quando ero bambina e me ne vanto, perchè ho sempre pensato che non fosse solo una stupidaggine ma una cosa molto importante…
    L’unico commento negativo che posso fare è che sento la mancanza di Topo Gigio… °////°

  • Ossimoro

    Io da bambina lo guardavo sempre! *__* E io e mio fratello avevamo tutte le cassette delle canzoni, quanti ricordi! Peraltro figurati che anche io a 11 anni sono andata in TV su Rai Uno (con la mia classe della prima media: facevano gli ospiti al Disney Club) e io ho letto le domande della tortura dell’insegnante – che era il nostro vicepreside dell’epoca!-
    Credo che andare in tv da bambini sia come entrare in una scatola magica…..

  • Kirtash

    Wow dev’essere stato bellissimo andare allo Zecchino D’Oro anche se solo in veste di giurata! *_*
    Un punto di vista strambo è meravigliosa… Il ritmo mi ha entusiasmato sin da quando l’ho sentita per la prima volta e poi quando ne ho capito anche il significato l’ho amata ancora di più ^^
    le parole poi… Non manca mai di mettermi allegria quando la sento xD

    • topolinamarta

      Sì, è stato molto bello… anche se mi hanno messa nella serata più sfigata di tutte: in pratica io dovevo votare le canzoni straniere che non si erano classificate per lo zecchino d’argento (e quindi mediamente quelle meno belle), e si dà il caso che le canzoni che piacevano a me al resto della giuria non piacevano e viceversa >.< Vabbè, capita, l'importante è che mi sono divertita! 🙂

      PS: me la sto ascoltanto giusto adesso! xD

Stretta è la soglia, larga è la via: dite la vostra, che ho detto la mia!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: