Aria di vacanze

Sono riuscita, finalmente, a prendermi uno stacco dallo studio e ho pensato di trascorrere qualche giorno al mare, tanto per rilassarmi un po’. Visto che ormai l’aria di vacanze si fa sentire, questo articolo riguarderà proprio le vacanze… o meglio, gli hotel. Dovete sapere che pochi giorni fa ho scoperto un blog a dir poco strepitoso in cui vengono raccolte, come da sottotitolo, le “avventure” dei

Clienti esigentissimi al limite della paranoia, i furboni che cercano ogni scusa per fare vacanze senza pagare, coppie che scoppiano, prenotazioni impossibili, richieste assurde ed inaccontentabili, grandi e piccole tragedie consumate in un weekend, persone dalle abitudini indicibili e alieni cammuffati da umani.

Credo sia inutile dire che la maggior parte di questi racconti, tutti autentici, mi ha fatto letteralmente sbellicare dal ridere, perciò consigliarlo anche a voi era d’obbligo. Ecco qui alcune tra le mie “bizarre” preferite:

1) quella del cliente che insiste nel volere una stanza più chiara di quella che ha (bianca) e poi fa l’offeso;

2) quella della cordicella nel bagno;

3) quella del cliente convinto che la lucetta lampeggiante del sensore anti-fumo sia una telecamera…

4) quella di una coppia assai bizzarra;

5) quella in cui gli utOnti d’albergo si esibiscono in una carrellata di perle di bellezza;

6) quella in cui gli utOnti di cui sopra colpiscono ancora;

7) quella sui turisti pazzerelli;

8) quella della signora che si abbronza in camera da letto;

9) quella degli ospiti sporcaccioni;

10) quella sui VIP in vacanza.

Ma una tra la mie preferite in assoluto è la seguente, che riporto per intero:

Una donna sta facendo causa ad un Hotel Egiziano asserendo che la figlia é rimasta incinta per aver usato la piscina. La figlia tredicenne di Magdalena Kwiatkowska é ritornata in Polonia dalle vacanze aspettando un bambino. Magdalena é convinta che la ragazzina sia stata inseminata da sperma presente nell’acqua della piscina. Una persona collegata al caso (dipendente dell’agenzia viaggi o dell’Hotel?) dichiara che “la madre é cristallina riguardo al fatto che la ragazza non ha incontrato nessun ragazzo mentre era li, ed è determinata a portare avanti la causa”.

Assolutamente geniale, non trovate?

Sapeste che pericoli nascondono le piscine!

In ogni caso, il mio suggerimento è di dare un’occhiata a tutte, meglio se a piccole dosi… perché – garantito dalla Topolina – meritano tutte quante.

Be’, non mi resta che augurarvi buone vacanze, sperando che se sarete ospiti in un hotel il blog che ho segnalato vi sia d’esempio per non comportarvi allo stesso modo! 😉

Annunci

8 responses to “Aria di vacanze

  • Fr@

    Le ho lette tutte..ahahahahah X’D Certo che la numero 9 fa impressione eh XD

  • Lina

    L’episodio della piscina che hai riportato per intero è troppo simile ad una puntata di Glee, la prima stagione, in cui Quenn fece credere al suo fidanzato Finn di essere incinta a causa dell’idromassaggio…
    Ora mi chiedo…chi ha copiato chi?

  • Lina

    Ho sbagliato, scusate. Queen, no Quenn

  • Lina

    Ehm…posso fare una domanda a topolina? Il mio commento è stato cancellato o è ancora in fase di moderazione? Ho violato per caso qualcosa? Non ho rispettato il regolamento? Sono passati addirittura due giorni dal mio commento…

    • topolinamarta

      Figurati, Lina, anzi scusami per il ritardo! 🙂 Ho passato qualche giorno al mare, e pur avendo la possibilità di connettermi a internet non sono stata ovviamente tutto il tempo attaccata al blog. Il tuo commento deve essermi sfuggito, tutto qua 🙂
      Ad ogni modo volevo giusto parlarti di questo: i tuoi commenti finiscono tutti in moderazione (mentre per gli altri soltanto il primo inviato sul blog) per il fatto che tu ogni volta cambi email… e mi risulta che le tue email siano tutte temporanee, ovvero di quelle che si “autodistruggono” dopo poco. Ti chiedo cortesemente di crearti un’email valida (con siti come yahoo, libero, ecc. te la crei in 5 minuti) e di continuare a postare con quella, non solo per evitare di finire tutte le volte in moderazione, ma soprattutto come segno di rispetto nei confronti miei e degli altri utenti: in caso di necessità è utile poter parlare in privato, e visto che tutti qui mettono un’email valida (che è visibile SOLO a me, perciò non c’è pericolo di spam, se è questo che temi) mi sembra corretto che tutti si rendano “identificabili”, se non altro per dimostrare di non nascondere nulla. Mettere email inventate o temporanee è roba da troll e da tutte quelle persone che giocano sporco sapendosi protette dal proprio computer… e scommetto che tu non vuoi abbassarti al loro livello, giusto? 😉

      • Lina

        Scusa, è che voglio evitare di avere sorprese indesiderate mettendo la mia vera email. Ora uso la mia vera email.

      • topolinamarta

        Credimi, ti capisco: so anch’io che internet può rivelarsi un vero e proprio porcile (senza offesa per i poveri maiali, che spesso e volentieri risultano assai più gradevoli di certa gentaglia), ma so anche che ci sono persone affidabilissime e serie. Io desidero essere una di queste, e pertanto chiedo anche agli utenti che mi leggono di fare lo stesso (anche perché, ripeto, l’email non viene resa pubblica). Ti ringrazio per avermi capita, questa non è che una conferma che, per fortuna, le breve persone ci sono ancora anche sul web! 😉

  • Hotel Bizarre

    Wow! Grazie per il bell’articolo. Fa sempre piacere saper di esser riusciti a strappare qualche sorriso!

    @Lina Basta cercare su Google “Magdalena Kwiatkowska” per trovare la notizia riportata da diversi giornali e blog. I fatti risalirebbero ad inizio luglio 2009

Stretta è la soglia, larga è la via: dite la vostra, che ho detto la mia!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: