Archivi tag: bianca rita cataldi

Letture di agosto 2013

Ahimè, l’inizio della scuola è quasi alle porte… ma questo – mi pare ovvio – non mi allontanerà mai dai miei adorati libri. Intanto che la vostra topolina comincia inevitabilmente a deprimersi al pensiero della quinta in arrivo, ecco a voi i titoli che mi hanno tenuto compagnia nel mese di agosto… che comunque è stato molto buono, devo dire: a parte un paio di brutte avventure (a cui mi sono sottoposta di mia volontà e ben sapendo a cosa andavo incontro), tutti libri belli, alcuni anche bellissimi!

Continua a leggere

Annunci

[Recensione] Waiting Room

Titolo: Waiting Room
Autore: Bianca Rita Cataldi
Tags: narrativa, ricordi, passato, emozioni, attesa
Editore: Butterfly
Collana: Raggi di sole
Pagine: 154
Anno di pubblicazione: 2013
Prezzo: €12,00
ISBN: 9788897810209
Formato:  brossura
Copertina e grafica: Elisabetta Baldan
Valutazione: 4,5

Grazie alla “Butterfly Edizioni” per avermelo spedito.

sito editore blog autore sito libro 
ibs amazon youtube

RIASSUNTO – È il 1942. In una Puglia bruciata dal sole, Emilia e Angelo condividono la passione per il sapere, il desiderio di libertà e il tempo della loro giovinezza. Settant’anni dopo, seduta nella sala d’attesa di un dentista, Emilia rivela a se stessa la verità negata di una giovinezza che adesso, per la prima volta, ha il coraggio di riportare alla luce. Con una scrittura che è poesia del ricordo e caleidoscopio di emozioni, Bianca Rita Cataldi accompagna il lettore tra i sorrisi e le lacrime di una donna come noi, raccontando la storia di un amore mancato, di una generazione nell’età dell’incertezza, di un’attesa che attraversa tutta una vita.

L’AUTRICE – Bianca Rita Cataldi è nata nel 1992 a Bari, dove frequenta la facoltà di Lettere Moderne e studia pianoforte in conservatorio. Finalista al Premio Campiello Giovani nel 2009, ha esordito nel 2011 con il romanzo “Il fiume scorre in te”, pubblicato da Booksprint Edizioni. Nel gennaio 2013 ha fondato il blog/magazine culturale Prudence e da un anno collabora con la casa editrice Butterfly. Scrive recensioni letterarie per numerose case editrici sul suo blog B. among the little women. “Waiting room”, finalista della II edizione del Premio Villa Torlonia, è il suo secondo romanzo.

Continua a leggere


Letture di aprile

Un altro mese è finito, e intanto giugno si avvicina sempre di più… *-*
Come numero di libri letti, vi dirò, sono al medesimo livello di marzo, ma considerato che il tempo è veramente ma veramente poco, non mi lamento. Perciò eccomi qui, come sempre, a mostrarvi i (pochi) libri di aprile… sperando che scuola e impegni vari mi lascino presto libera, perché ormai non ne posso più!


Recensione: Il fiume scorre in te

Auf, ragazzi, che fatica trovare il tempo per leggere e poi per scrivere! La Topolina, però, non si arrende facilmente, perciò eccola di nuovo qui per voi con la prossima recensione del progetto. Buona lettura!

Titolo: Il fiume scorre in te
Autore: Bianca Rita Cataldi
Genere: narrativa, viaggio
Editore:  Booksprint
Pagine: 362
Anno di pubblicazione:  2011
ISBN:  9788865951699
Prezzo:  €17,90€
Formato: brossura
Valutazione: 
Grazie all’autrice per avermelo inviato in formato eBook.

   
   

RIASSUNTO – A pochi mesi di distanza dal suo trasferimento al nord per motivi di studio, Alessandro scompare. “Tornerò presto, questione di giorni. Tornerò con l’ultimo treno, quello della mezzanotte.” Queste le ultime parole che Alessandro rivolge a Dani, la sua ragazza, durante l’ultima conversazione telefonica tra i due. Poi, più niente. Dani, disperata, si racconta mille scuse per giustificare il comportamento del suo ragazzo e ogni sera si reca in stazione, si siede sul marciapiede e aspetta che passi l’ultimo treno, sperando di veder scendere Alessandro. “Mi aveva detto che sarebbe tornato con l’ultimo treno, quello della mezzanotte”. Passano i giorni, e di Alessandro non c’è traccia. Una notte, però, succede qualcosa d’insolito: Dani è lì, seduta sul marciapiede della stazione come tutte le notti, e l’ultimo treno è già passato da qualche minuto quando, all’improvviso, compare un ragazzo. E, di lì a poco, benché gli orari non prevedano più nessuna corsa fino al mattino successivo, un vecchio treno giunge in stazione, stridendo sui binari. Il giovane sconosciuto sale sul mezzo e, pochi secondi dopo, si sente male. Dani sale in carrozza per soccorrerlo ma, purtroppo, capirà ben presto che il malessere del ragazzo è solo una messinscena, una trappola architettata per farla salire sul treno. Ma chi è questo misterioso estraneo? Che legami ha con Alessandro, e perché sembra conoscere il motivo della sua scomparsa? Molte sono le domande alle quali Dani dovrà rispondere, affrontando le insidie di un pericoloso viaggio nel passato della persona che crede di amare e che non ha mai conosciuto per ciò che è realmente. 

L’AUTRICE – Bianca Rita Cataldi è nata nel 1992 a Bari. Frequenta l’ultimo anno in un liceo scientifico del capoluogo pugliese e studia pianoforte in conservatorio. Ha iniziato a scrivere all’età di undici anni, quando sua madre le ha regalato un computer e le ha permesso di usarlo ad una condizione: non navigare in internet. A quel punto, Bianca poteva soltanto scrivere, o giocare a campo minato. Tra le due opzioni, lei ha scelto di scrivere. Nel 2009, si è classificata tra i 25 finalisti del Premio Campiello Giovani con il racconto Il fiume scorre in te, dalle cui ceneri è sorto l’omonimo romanzo. Prossimamente, il suo racconto L’ottavo bicchiere sarà pubblicato insieme ad altri diciannove racconti vincitori del concorso “Scritto sulla pelle”, indetto da Feltrinelli e Sony Picture Home Entertrainment nell’estate del 2010. Attualmente Bianca, insieme ad un gruppo di bloggers italiane, collabora con case editrici quali la Newton Compton, la Giunti Y e la Elliot, scrivendo recensioni letterarie. Dal futuro, Bianca desidera solo due cose: continuare a vivere per scrivere, e a scrivere per vivere.

Continua a leggere